di


Anche i gioielli “parlano” in Braille

Gioielli con pietre che “parlano” in Braille: li produce Gemvara.com, un sito di gioielli di design che “raccontano storie”. Così li ha definiti Matt Lauzon, amministratore delegato di Gemvara.com. «Sono milioni le possibilità di selezione – ha dichiarato – e ciascun risultato è l’espressione unica di chi li sceglie».

I gioielli in vendita sono personalizzabili sotto ogni aspetto. Alla modifica delle combinazioni, si modifica automaticamente anche il prezzo. E ciascun cambiamento è immediatamente visibile sul sito.

Quella con lettere in Braille è una delle collezioni, disponibile in platino o oro bianco, e le pietre che possono comporre l’alfabeto per non vedenti sono numerose e accompagnate da una spiegazione tecnica (sul tipo di pietra) ed emotiva (a quali sensazioni è legata quella pietra). Diamanti neri, ametiste, acquamarine: infinite le possibilità di combinazione, a partire, per gioielli personalizzati, da 170 dollari.

«I nostri clienti vanno dai 20 ai 50 anni d’età – ha spiegato Matt Lauzon -, ma senza regole: basta apprezzare la qualità e aver voglia di raccontare una storia».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *