di


Anche Eberhard lascia Baselworld: non si ferma la fuga dei big brand dalla fiera

I costi troppo elevati e un ritorno non proporzionale spingono le aziende a operare una scelta tra investimento sul prodotto e investimento sull'immagine

 

eberhard a baselworld-min

A maggio erano trapelate le prime notizie sugli addii a Baselworld, come quelli di Dior e Hermes, complici l’andamento del settore, ma anche l’aumento dei costi della fiera. Oggi si aggiunge un nuovo importante nome alla lista: Eberhard & Co., che quest’anno celebra 130 anni di storia, annuncia che non sarà presente nel 2018 al salone mondiale dell’orologeria e gioielleria del quale è stato espositore per 70 anni. Un trend che riguarda molto da vicino la fiera di Basilea, che ha chiuso l’edizione 2017 a -4%:, i costi elevati spingono le aziende – inclusi i big brand – a scegliere su quale aspetto investire: sull’immagine o sul prodotto?

l budget, a fronte delle contrazioni del mercato, inevitabilmente si riducono ed è necessaria una riflessione interna e nelle motivazioni di Eberhard c’è tutto il senso di questa tendenza. Lo storico marchio ha sempre investito sul prodotto e, quest’anno, ha un importante appuntamento da onorare, che ha spinto la Maison a concentrarsi sul 130esimo anniversario con iniziative di comunicazione ed una linea di prodotti dedicati insieme ad un’evoluzione della collezione Scafograf, il modello GMT.

“Proprio nel corso dell’ultima edizione della Fiera di Basilea – si legge nella nota diffusa da Eberhard -, nonostante il marchio sia stato tra i protagonisti principali della manifestazione, grazie anche alla collocazione nella prestigiosa Hall 1.0, si è iniziato a riflettere sull’opportunità di un cambiamento, arrivando a maturare la decisione di non affidare più a Baselworld la presentazione delle novità del brand. Eberhard & Co. ha quindi scelto per il 2018 di non essere più fra i marchi del Salone, la cui Organizzazione ha annunciato per la prossima edizione un’ulteriore defezione degli espositori stimabile fra il 30% e il 60% dopo le già notevoli riduzioni verificatesi negli ultimi anni. Risulta evidente che per i marchi indipendenti come Eberhard & Co. sia giunto il momento di slegarsi dai contesti tradizionali per cercare una maggiore vicinanza ai mercati e alle loro esigenze”.

Addio a Baselworld_Mario Peserico - DG Eberhard & Co. LR 1-min
Mario Peserico, DG Eberhard & CO.

“Baselworld è stato in passato rappresentativo della filiera del settore, ma questo aspetto sta ora scomparendo senza che venga sostituito da un nuovo progetto – spiega  Mario Peserico, direttore generale di Eberhard & Co. – credo che molte altre saranno le defezioni per il 2018. La presentazione delle Novità 2018 avverrà a partire dal mese di Marzo attraverso attività ed eventi dedicati che permetteranno di avere un contatto ancor più diretto con stampa e clienti a livello nazionale ed internazionale. Per quanto concerne la comunicazione, ci sono in cantiere molte nuove iniziative, ma nel contempo ci ripromettiamo di consolidare ulteriormente lo storico legame con l’affascinante mondo delle auto d’epoca, un connubio che dura da oltre 25 anni e che ha prodotto grandi risultati di visibilità per il marchio”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *