di


Amlè, un mix di ironia e trasgressione de luxe nel nome della seduzione

L’inventiva e la passione della designer, ed amministratore unico, Maria Angelucci, per gli amici Marisa, hanno dato vita ad una azienda che oggi vanta una fidelizzata clientela nei suoi 200 punti vendita posti nelle più importanti città italiane ed all’estero, conquistando la leadership sul mercato nazionale ed internazionale della gioielleria-bijoutteria.

È uno stile eclettico dal tocco incisivo, quello della Amlé, fatto di suggestive intuizioni con una predilezione per i volumi spettacolari e per i contrasti. La personale interpretazione di linee e spessori, curve e colori, equilibri e disuguaglianze si manifesta attraverso una perenne trasformazione che inventa e reinventa oggetti complicati e straordinari, autenticamente originali, destinati a temperamenti forti e sofisticati.

Le sue sono metamorfosi senza controllo dove ogni elemento, micro e macro, diventa fulcro per nuovi incastri e sconosciute soluzioni. È un gioco di manipolazioni che si fa eccentrica arte nel dare vita a gioielli nella loro accezione più ampia, gioielli che tornano a stupire in ogni nuova collezione.

La lavorazione completamente artigianale vivifica la materia a favore di uno strepitoso aspetto estetico. “E alla fine la creatività è diventata la chiave del successo – racconta la titolare -, in un momento di pesantezza del mercato i nostri modelli sono richiesti da una vasta clientela di fascia medio-alta. Prodotti che si ispirano al libero gioco della fantasia, ma anche alla cultura antica che, con la sua armonia, affina l’occhio e il gusto”.

Nel laboratorio di Amlé, nella opulenta Santa Maria Capua Vetere, ogni giorno mani dall’abilità leggendaria danno forma e colore ad autentiche opere, molte delle quali pezzi esclusivi. Ed è affascinante scoprire come la materia si muti in qualcosa di veramente unico. Pietre dure, preziose e semipreziose, madreperla, corallo, perle, argento, corno di zebù – innovazione vincente nel settore – e onice, si combinano in una nuova logica di diversificazione per eterogeneo utilizzo.

Bracciali, orecchini e collane si sviluppano per addizione e sovrapposizioni attraverso percorsi stravaganti ed inconfondibili che rievocano emozioni, divenendo oggetti da indosso simboli del costume post-moderno, in perfetta sintonia con la filosofia di un’azienda che ha come mission quella di comunicare emozioni. Amlé è un mix prestigioso di ironia e trasgressione de luxe che rimanda ad un’atmosfera sottilmente peccaminosa, con dettagli importanti ed ammiccanti, prodotti che confermano la vocazione aziendale di esaltare la femminilità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *