di


Ambiente si riconferma una delle principali fiere dedicate ai beni di consumo

2020: tante novità in serbo per il marketplace che muove i mercati

L’edizione 2019 di Ambiente ha visto la partecipazione di 4.460 espositori provenienti da 92 Paesi e 136.081 visitatori da 167 Paesi, cifre che la riconfermano tra le fiere leader mondiale dei beni di consumo, presentati su 306.000 metri quadrati lordi suddivisi in tre aree espositive: Dining, Living e Giving, Ambiente.

Una cinque giorni, organizzata da Messe Frankfurt, durante i quali è possibile avviare contatti qualificati, scoprire gli attuali sviluppi del mercato e del design, sperimentare le tendenze e le opportunità in tutti i segmenti. Un “big show” davvero unico per la ricchezza e la vastità dell’offerta di prodotti presentata.

I nuovi trend, le nuove idee, i prodotti originali e il nuovo in fatto di design sono in programma dal 7 all’11 febbraio 2020 con una infinita gamma di proposte dedicate alla casa, dalla tavola apparecchiata ai casalinghi, dall’interior design all’oggettistica ma anche gioielli e accessori moda, come annunciato alla conferenza stampa di presentazione che si è tenuta a Milano, alla presenza di Yvonne Engelmann, Director Ambiente Living+ Giving.

Yvonne Engelmann

Durante l’incontro con la stampa, la manager tedesca ha sottolineato più volte come il board teutonico ha inserito all’interno della manifestazione nuovi spunti ed approfondimenti in grado di aiutare l’incontro tra la domanda e l’offerta in fiera. Inoltre, grazie ad una piattaforma web, sarà possibile essere interconnessi tutto l’anno garantendo una sicura fidelizzazione dei propri clienti.

 

www.messefrankfurt.com

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *