di


Alrosa, il 2018 inizia con un calo di produzione

Diamanti, il primo trimestre totalizzati 7,4 milioni di carati, in calo del 17% su base annua. Causa principale la chiusura della miniera sotterranea di Mir

Alrosa_Mirnyy-Mine-Internacionalny-min
La miniera di Mirny di proprietà del gruppo Alrosa

Il 2017 si era concluso in calo per il gruppo Alrosa con ricavi diminuiti del 14% a 4,68 miliardi di dollari. Non è iniziato meglio il 2018: nel primo trimestre la produzione di diamanti ha totalizzato 7,4 milioni di carati, in calo del 17% su base annua“I fattori chiave alla base del declino sono stati la produzione ridotta della Divisione Mirny – si legge in una nota diffusa dalla società -, provocata dalla chiusura della miniera sotterranea di Mir in seguito all’incidente di agosto 2017, dalla lavorazione di minerali di qualità inferiore dalla Jubilee pipeline e dalla cessazione della lavorazione dall’Udachny”.

La Società fa però sapere che la produzione cresce in altri dei suoi progetti di espansione: nel primo trimestre del 2018, per esempio, la produzione della miniera sotterranea di Udachny e Manymaz ha registrato un aumento. “Il piano di produzione per l’anno fiscale 2018 è di 36,6 milioni di carati”, ha dichiarato Igor Sobolev, Primo vice direttore generale e Direttore esecutivo di Alrosa.

Indicativamente nel primo trimestre 2018 il Gruppo Alrosa ha venduto 13,3 milioni di carati di diamanti, ad un prezzo medio di  154 dollari americani per carato, e 3,2 milioni di carati di diamanti industriali ad un prezzo medio di 8,0 dollari americani per carato. Le vendite di diamanti grezzi e lavorati hanno ottenuto rispettivamente 1.582 miliardi di dollari e 23,7 milioni di dollari.

www.alrosa.ru


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale