di


All’Ospedale di Lanciano un laboratorio di bijoux per le pazienti in attesa di terapia

Il progetto LiberaMente ha coinvolto le donne del reparto di Oncologia della struttura abruzzese: l’iniziativa si ripete il prossimo 14 aprile

Il bijoux diventa un momento di svago e divertimento in un momento difficile della vita. Si chiama LiberaMente il progetto lanciato da un medico dell’ospedale di Lanciano: la sala ‘Punto Luce’ del reparto di Oncologia, diretto da Antonello Nuzzo, dove i pazienti attendono di sottoporsi a visite e terapie, è diventata per un giorno un originale laboratorio per la creazione di gioielli.

È stato il medico del lavoro Cinzia Cianfaglione ad avere l’idea di condividere la propria passione per la creatività con le sue pazienti. Un’idea originale che ha consentito alle pazienti dell’ospedale del comune abruzzese di trascorrere in modo fantasioso il tempo che precede la terapia. I bijoux prodotti grazie ai suggerimenti del creativo medico sono stati poi portati via dalle donne che hanno partecipato all’originale laboratorio.

“Voglio ringraziare per la collaborazione tutta l’equipe del reparto di Oncologia di Lanciano – ha detto Antonello Nuzzo – e della sezione frentana dell’associazione Bianco Airone pazienti onlus, da sempre attenti anche al benessere psichico del malato”. L’iniziativa ha riscosso successo tanto che sarà ripetuta il prossimo 14 aprile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *