di


Alessandria, 15mila euro in palio per diventare designer del gioiello

World Jewel Master è il concorso organizzato da Prometeo per partecipare al Master in Ingegneria del gioiello del Politecnico di Torino

Un concorso per vincere una borsa di studio da utilizzare per il Master in Ingegneria del gioiello edizione 2013-2014 del Politecnico di Torino (sede di Alessandria): il WJM – World (Future) Jewel Master è stato presentato ieri ad Alessandria con un nuovo termine per partecipare, il 30 ottobre.

In palio 15 mila euro per il contest oganizzato da Prometeo (Consorzio per l’Ingegnerizzazione e la promozione delle Leghe Preziose, degli Acciai e degli Leghe speciali per applicazioni avanzate), patrocinata dal Ministero dello Sviluppo economico, dalla Regione Piemonte, dal Comune di Alessandria, Confindustria Federorafi, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria. Main sponsor, DWS Additive Manifacturing.

Non solo un concorso per vincere una borsa di studio, ma un vero e proprio progetto di scouting di talenti internazionali del design. Un’opportunità unica per frequentare il Master del Politecnico di Torino che, in 13 edizioni, ha garantito il 90% di occupati. Per tentare di aggiudicarsi i premi del contest i candidati, laureati di I e II livello, devono interpretare uno o tutti i tre temi: “Gioiello e prototipazione”, “Gioiello Smart” e “Gioiello tradizionale”, con massimo un progetto per categoria.

Il premio sarà così distribuito: per il primo classificato di ciascuna categoria – i vincitori saranno selezionati da una giuria internazionae di esperti – è prevista una borsa di studio da 3500 euro per partecipare al master in Ingegneria del Gioiello (edizione 2013-2014). Inoltre, il pubblico dei social network (dove le proposte dei candidati saranno pubblicate) decreterà attraverso il web il vincitore assoluto che riceverà un premio in denaro del valore di 2mila euro. Saranno assegnate infine altre menzioni d’onore per il residuo ammontare di 1500 euro.

“In un momento di rassegnazione generale il contest WJM si configura come un segnale positivo importante per rilanciare la competitività e l’ottimismo – ha detto il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Pier Angelo Taverna, durante l’inaugurazione -. Un’iniziativa di altissimo livello, perché unisce aziende altamente tecnologico come DWS, gli artigiani orafi e il Politecnico di Torino: una formula di successo”.

“Il coinvolgimento del Consorzio nel Master di Ingegneria del Gioiello vuole essere un’ulteriore conferma della qualità didattica offerta – ha dichiarato Edoardo Laner, Presidente di Prometeo -: grazie alla nostra vicinanza con il mondo delle aziende siamo in grado di cogliere al meglio le loro esigenze e indirizzare conseguentemente l’offerta formativa del Master, avvicinando il mondo universitario all’economia reale“.

“E’ molto raro che studenti stranieri che frequentano il nostro master non rimangano qui a lavorare una volta concluso l’anno – ha spiegato Marco Actis Grande, professore del Master -. Tendenzialmente si integrano con il tessuto economico e locale e facilitano le aziende per cui lavorano ad accedere al mercato dei loro paesi d’origine, soprattutto nel caso dell’America Latina e del Sud-Est Asiatico”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *