di


Al via giovedì la Hong Kong Jewellery & Gem Fair di giugno

Edizione numero 28 per la fiera estiva. Tra i padiglioni a tema, quello dell’Israel Diamond Institute che rende più agevole la visita con il sistema “Find your diamond”

June Hong Kong 2015 02

Count down per l’edizione numero 28 della June Hong Kong Jewellery & Gem Fair, organizzata da UBM Asia e tra i più importanti eventi di gioielli preziosi in Asia con i suoi oltre 2200 espositori. Dal 25 al 28 giugno, l’Hong Kong Convention & Exhibition Centre ospita un palcoscenico globale per rifornire i magazzini prima delle vacanze estive e aggiornarsi con le ultime informazioni e tendenze provenienti dal mercato, atmosfera favorita dalle condizioni di libero scambio presenti nel paese per il commercio di gioielli e gemme. In queste ore sono ancora aperte le pre-registrazioni on line.

La fiera si svolge contemporaneamente a The Mineral and Gem Fair: le due rassegne hanno stretto un accordo sulla visita congiunta. I prodotti tornano esposti nei padiglioni secondo una categorizzazione funzionale per migliorare il business matching tra espositori e buyer. Tra i padiglioni a tema (sedici in tutto) quelli dedicato alla produzione locale, sulla gioielleria Vintage, su diamanti, perle e coralli. Degna di nota, anche la Designer Arena: in mostra 10 designer da Cina, Giappone, Corea, Hong Kong e regione di Taiwan.

June Hong Kong 2015 03

Una importante delegazione di diamantai sarà presente sotto l’egida dell’Israel Diamond Institute Group of Companies (IDI), che accompagna 67 aziende (che si aggiungono alle 10 distribuite in altre aree della fiera) nell’Israel Diamond Pavilion. Riprogettato in modo da riflettere l’anima high-tech dell’IDI, l’Israel Diamond Pavilion si estende su 1000 metri quadrati tra i  padiglioni 3BC e Concourse. La visita è aiutata dal sistema “Find Your Diamond”, che consente di cercare, tra gli espositori israeliani, ciò di cui il compratore ha bisogno con la possibilità di contattare preventivamente l’azienda per un appuntamento (con la garanzia di trovare il prodotto individuato).

Inoltre, per questa edizione della fiera l’Idi ha lanciato un sito web speciale con i dettagli di tutte le aziende israeliane che partecipano alla mostra, con informazioni di contatto, mappe e immagini interattive di diamanti. Le iniziative lanciate dall’associazione confermano l’importanza dell’Asia come mercato di destinazione, che copre il 35% circa delle esportazioni di diamanti lavorati. In questo contesto, la quota maggiore spetta proprio a Hong Kong: nel 2014, l’export  ha toccato quota 1,8 miliardi di dollari.

“I mercati asiatici, e in particolare Hong Kong, sono obiettivi molto importanti per la nostra industria – ha detto Eli Avidar, direttore generale dell’IDI -. Organizziamo grandi padiglioni nazionali di diamanti in quattro fiere di Hong Kong ogni anno rendendo accessibili i prodotti israeliani agli acquirenti. Il sistema “Find your diamond” ha dimostrato di essere vincente sia per i buyer sia per gli espositori”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale