di


Agli italiani piace l'eCommerce: spesi 16,6 miliardi nel 2015

L’indagine Netcomm-Politecnico di Milano evidenzia una crescita del 16%. Il 7 e l’8 novembre la notte bianca dello shopping on line

ecommerce 2 copia

Il 2015 non è ancora finito ma al momento l‘incremento dell’e-commerce in Italia è a +16% sul 2014. Piacciono dunque gli acquisti on line, soprattutto per la moda. Sono 16,6 i miliardi di euro spesi nei primi 9 mesi dell’anno, secondo quanto misurato dall’Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm al convegno intitolato “Social? Mobile? Multicanalità? Sì, ma sono servizio e convenienza la linfa dell’eCommerce in Italia” svoltosi a Milano.

“Contribuiscono a questa crescita i settori che hanno trainato l’eCommerce fino ad oggi, l’Informatica ed elettronica (+21%) e l’Abbigliamento (+19%), ma anche l’Editoria (+31%) e, finalmente, i settori emergenti come il Food&Grocery, l’Arredamento e Home living e il Beauty – ha spiegato Alessandro Perego, direttore Scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano –. La penetrazione dell’eCommerce raggiunge il 4% delle vendite retail, ma siamo ancora lontani dai principali mercati occidentali (Francia, Germania, UK e USA) dove l’eCommerce ha raggiunto livelli di diffusione fino a quattro volte più elevati. La strada per trasformare il commercio elettronico in una reale consuetudine di acquisto è tracciata dai principali player: occorre migliorare le prestazioni dei cosiddetti basics, ossia gamma, prezzo e servizio”.

L’acquisto online di prodotti cresce a un tasso più elevato (+21%) rispetto all’acquisto di servizi (+12%): gli acquirenti che effettuano almeno un acquisto online nell’arco di tre mesi rappresentano più del 36% della popolazione internet italiana, con 11,1 milioni di consumatori abituali (ossia che effettuano online almeno un acquisto al mese). Lo scontrino medio è di 89 euro. I dispositivi Mobile giocano un ruolo sempre più rilevante: gli acquisti online tramite Smartphone aumentano del 64%, superano il valore di 1,7 miliardi di € valgono il 10% dell’eCommerce nel 2015, il 21% se si aggiungono quelli via Tablet.

“Secondo i dati del Net Retail, 8,5 milioni di individui lo scorso anno hanno cercato informazioni online mentre osservavano un prodotto in un negozio (cosiddetto fenomeno dell’info-commerce) – ha affermato Roberto Liscia, presidente NetcommAl tempo stesso si osserva anche la dinamica opposta, il fenomeno dello showrooming: 13,6 milioni di consumatori cercano oggi in un negozio un prodotto già visto online nel mese precedente. Questi dati mostrano molto chiaramente come il consumatore utilizzi canali online e offline non in maniera alternativa o cannibalizzando l’uno con l’altro, ma semplicemente ricercando in ognuno di essi la soddisfazione del bisogno che in quel momento lo spinge ad interagirvi”.

Proprio per spingere sull’acceleratore, il consorzio Netcomm ha lanciato la prima “notte bianca” dello shopping on line, che si terrà la notte tra sabato 7 e domenica 8 novembre, ideata con la collaborazione di QVC. “È stata scelta la notte perché il concetto di notte bianca è ormai molto affermato presso i consumatori italiani – spiegano dal consorzio – ed è stato scelto il sabato sera perché si vuole che questo evento sia percepito come un momento di intrattenimento, da soli o in compagnia”.  La Notte Bianca è aperta ai siti verificati e ai merchant soci di Netcomm.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *