di


Agenzia Ice, si dimette il presidente Scannavini. Incertezza per il futuro del Made in Italy

IL VERTICE DELL’AGENZIA PER LA PROMOZIONE ALL’ESTERO E L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE LASCIA CON EFFETTO IMMEDIATO ANCHE IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. LE DIMISSIONI FORMALIZZATE IN UN MOMENTO DELICATO PER LA PROMOZIONE DEL MADE IN ITALY NEL MONDO.


ICE_Michele-Scannavini
Michele Scannavini

Il presidente dell’Agenzia Ice Michele Scannavini si è dimesso “con decorrenza immediata“: il vertice dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane lascia anche il Consiglio di amministrazione. Secondo quando diffuso da un’agenzia di stampa, Michele Scannavini ha deciso di “lasciare al Governo la facoltà di nominare la persona ritenuta da loro più idonea a perseguire le strategie e i programmi del nuovo Esecutivo”. Scannavini, manager con una precedente lunga esperienza nella gestione di business e responsabilità in diversi settori industriali, era alla guida dell’Agenzia dal giugno 2016.

Breve il commento del Consiglio di Amministrazione dell’Ice che “nel prendere atto della decisione irrevocabile di Michele Scannavini, intende esprimere un sentito ringraziamento per lo straordinario contributo professionale che egli ha dato all’ICE in questi anni, che ha permesso all’Agenzia di raggiungere significativi risultati in termini di promozione del made in Italy e di consolidamento e sviluppo economico-commerciale delle nostre imprese all’estero, anche favorendo l’introduzione di processi promozionali innovativi”. Giuseppe Mazzarella, dirigente di Confartigianato,  attualmente Presidente Nazionale Moda con delega, da parte della Confederazione, all’internazionalizzazione, è il nuovo presidente pro-tempore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA