di


Acquisti preziosi a Natale, la gioielleria il canale più apprezzato

Soddisfazione elevata anche per i consumatori che hanno comprato on line, secondo il mini-osservatorio di Spice-Research e Studio EffeErre

Regali Natale_osservatorio Spice Research Studio Effeerre

C’è ancora una relazione molto fare tra gli italiani e le gioiellerie, quando si tratta di fare acquisti preziosi, secondo quanto emerge dalla terza tappa del mini-osservatorio su consumi natalizi degli italiani con focus sui preziosi curato da Spice-Research e da Studio EffeErre. Dopo l’analisi delle intenzioni di acquisto diffusa a inizio dicembre, l’ultimo step dell’indagine ha voluto verificare se chi ha regalato un gioiello è rimasto soddisfatto della propria esperienza d’acquisto.

Regali Natale_osservatorio Spice Research Studio Effeerre

Prima di Natale, un italiano su 5 pensava di regalare un gioiello prezioso e, secondo le rilevazioni dichiara di averlo poi effettivamente acquistato, a differenza di quanto è successo per altre categorie di prodotto che hanno registrato variazioni. Passando alla soddisfazione nei confronti del canale d’acquisto scelto, i risultati riservano qualche interessante spunto di riflessione per gli operatori orafi a partire dall’omogeneità dei dati rispetto alle diverse scelte: in una scala da 1 a 5, sia chi ha comprato on-line sia chi si è rivolto a gioiellerie su strada o a punti vendita collocati all’interno dei centri commerciali ha espresso un livello di soddisfazione piuttosto elevato (sopra il 4).

Regali Natale_osservatorio Spice Research Studio Effeerre

Questo dato sembra quindi suggerire che scelte alternative alla gioielleria su strada non sono affatto percepite come scelte di ripiego, ma si tratta di decisioni perfettamente consapevoli. La gioielleria è il canale che riceve più apprezzamenti: i clienti sottolineano quanto siano vissuti positivamente i consigli d’acquisto, la preparazione tecnica dei commessi e la loro gentilezza (oltre il 60%). Gli altri canali non sono in grado di creare lo stesso rapporto con il cliente e di garantire la stessa esperienza.

Nel complesso, i driver che spingono alla scelta del canale di acquisto sono molteplici e ben articolati. 
La decisione di acquistare attraverso un canale non convenzionale, quale un centro commerciale o l’on-line, si basa non solo su criteri di risparmio economico, ma anche sulla percezione di un’ampia possibilità di scelta in termini di varietà, stili e gamma di prezzo.
 Anche questi canali offrono un’esperienza soddisfacente e vengono percepiti come una scelta smart e non cheap.

Regali Natale_osservatorio Spice Research Studio Effeerre

Quali strade possono percorrere le gioiellerie su strada per tenere testa? I risultati della ricerca sembrano suggerirne un paio: competere sul prezzo, via forse poco percorribile, o valorizzare la relazione con il cliente cercando di capire le sue esigenze sia in termini di assortimento di prodotto sia di esperienza d’acquisto.

Regali Natale_osservatorio Spice Research Studio Effeerre

L’indagine ha lasciato anche lo spazio per suggerimenti ai negozianti: a parte il prezzo, sempre considerato troppo elevato presso le gioiellerie su strada rispetto ad altri canali, la critica principale a questo tipo di negozi (50% dei clienti) verte sullo scarso assortimento percepito come poco attuale, eccessivamente tradizionale. Non c’è poi particolare differenza sulle informazioni relative ai prodotti che si riescono a reperire attraverso i vari canali, mentre circa il 67% di chi vi ha acquistato rileva un’organizzazione non sempre buona nei punti vendita presso i centri commerciali.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale