di


Accesi i riflettori sulla 49esima fiera di Bangkok

Bangkok Accesi i riflettori sulla 49esima edizione della Bangkok Gems & Jewelry Fair 2012. Inaugurata ieri mattina con una opening ceremony e una sfilata nella Ballroom di Impact The Challenger, la struttura che ospita ancora una volta la rassegna thailandese dedicata a gemme e gioielleria. Il tema è: “Thailand: Ruby Capital”, per rendere omaggio al ruolo di fonte di produzione della preziosa gemma ricoperto dal paese, dal momento che ne produce il 90% del totale mondiale. È il rubino infatti il filo conduttore della manifestazione che prelude ad un importante anniversario, l’edizione numero 50 che si svolgerà a settembre. Organizzata dalla TGJTA, Thai Gem and Jewelry Traders Association in cooperazione con il Dipartimento internazionale della Trade Promotion (DITP) del ministero del Commercio, la rassegna ospita 1500 espositori provenienti da tutto il mondo per un totale medio di 30mila visitatori.

Alle 10 di ieri mattina dunque taglio del nastro alla presenza dei più importanti rappresentanti delle categorie del settore (dettaglianti, produttori) e delle istituzioni del Paese. Nel pomeriggio la fiera ha accompagnato una delegazione di giornalisti stranieri in visita al GIT, Gem & Jewelry Institute of Thailand, l’organizzazione governativa sotto la supervisione del ministero del Commercio, che è al contempo laboratorio gemmologico e saggio metalli, centro di ricerca e formazione. Lo staff tecnico del GIT ha mostrato alla stampa i principali macchinari di lavorazione per la certificazione delle pietre preziose e dei metalli: al termine della dimostrazione, visita al Museo interno del Git, che ospita gemme di valore inclusi diamanti di varia provenienza. Oggi appuntamento con lo stabilimento produttivo della Beauty Gems Factory. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *