di


A Pitti Uomo 84 moda, accessori e design per l’universo maschile

Dal 18 al 21 giugno il mondo del menswear si incontra a Firenze: eventi, sfilate, artigianato e special guest

A quota 84, torna tra poche settimane PITTI UOMO, uno degli eventi più attesi nel mondo della moda internazionale. Dal 18 al 21 giugno a Firenze, presso Fortezza da Basso nell’Arena Strozzi – nuova e strategica collocazione -, la nuova geografia del menswear: novità, progetti in anteprima, special guest, sezioni e numeri su una superficie espositiva di 59mila metri quadrati.

Oltre mille i marchi di Pitti Uomo, a cui si aggiungono le 70 collezioni donna protagoniste a Pitti W. Anche l’edizione di giugno conferma la sua grande internazionalità, con una quota di aziende estere che raggiunge quasi il 40%, complessivamente da 30 paesi esteri. Un respiro internazionale che si misura anche nel pubblico dei buyer: all’ultima edizione estiva, su un totale di oltre 30mila visitatori, sono stati 18mila circa i compratori arrivati a Firenze, in rappresentanza dei migliori negozi e dei department store più importanti del mondo.

La rassegna gode del supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’ICE  – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – per il sostegno alle iniziative di comunicazione e promozione all’estero. Dai brand in scena al Padiglione Centrale, passando alle collezioni presentate a Futuro Maschile, Touch!, l’Altro Uomo, fino ad I Play, l’ultima nata tra le sezioni, la moda uomo trova a Firenze la sua dimensione più completa, innovativa e market oriented. Il tema guida di Pitti Uomo 84 è ‘Vroom Pitti Vroom’: si parlerà di moto, della passione per le due ruote e del senso di libertà che guidarle comunica, ma anche di stile e stili di vita, di abiti e accessori che appartengono all’universo biker, progetto a cura di Oliviero Baldini.

Tra le novità in calendario, la scelta di Pitti Uomo da parte di Saks Fifth Avenue come palcoscenico ideale per il lancio a livello globale della sua prima collezione di menswear Saksfifthavenue; la SSForever collection di Angelo Galasso; l’anteprima della nuova collezione adidas by Tom Dixon, una innovativa proposta di accessori travel e di sportswear multifunzione creati dal noto industrial designer britannico. Inoltre, WANT Les Essentiels de la Vie, tra gli espositori storici della sezione Touch!, si presenta in Fortezza con un nuovo spazio autonomo ispirato a una garden house, una suggestiva struttura in legno e vetro creata per mettere in scena la nuova collezione di accessori SS 2014 secondo lo stile più puro del brand canadese.

Made in Italy protagonista  a Pitti Uomo con l’installazione di Caruso, ispirata alla più autentica tradizione dell’estate all’italiana e in linea con il motto “Do as the Italians do“: nell’oasi di Caruso i visitatori di Pitti Uomo troveranno refrigerio assicurato e una sorpresa da collezionare. Per Pitti Italics – il programma attraverso il quale la Fondazione Pitti Discovery promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer e i marchi più interessanti che progettano e producono in Italia – ci saranno MSGM di Massimo Giorgetti per la moda uomo, Aquazzura di Edgardo Osorio per gli accessori donna e Stella Jean con la sua collezione uomo.

Spazio anche per l’Asia con il progetto firmato Kocca (Korea Creative Content Agency) che supporta la presenza speciale all’evento fiorentino di una selezione di brand coreani Instantology, Abraham K Hangul, grafik:plastic, Bastong e Westage & Co. Inoltre, in collaborazione con ITKIB (Istanbul Textile and Apparel Exporter Associations), la Guest Nation di questa edizione di Pitti Uomo e Pitti W sarà la Turchia, una delle realtà più interessanti della ricerca fashion oggi.

Accessori sotto i riflettori con la presenza, per la prima volta a Pitti Uomo, di Locman, la nota casa di orologeria toscana, che presenterà i suoi ultimi modelli di orologi e la collezione di borse e occhiali. Inoltre, torna il progetto “WHO IS ON NEXT? UOMO”, alla sua quinta edizione, destinato alla ricerca di nuovi talenti – italiani o con base in Italia – della moda maschile. I nomi dei 7 finalisti sono: L.Chiussi & F., Matteo Molinari, Puro, Christian Pellizzari per il prêt-à-porter; e per gli accessori Casamadre, Super Duper Hats, Giacomorelli. Yoox.com, lo store virtuale multi-brand di moda, design e arte leader nel mondo, offrirà al designer vincitore una visibilità speciale, supportandolo nello sviluppo del suo brand. Il vincitore avrà l’opportunità di raggiungere un pubblico internazionale attraverso la vetrina globale di e-commerce di yoox.com, presente in oltre 100 Paesi nel mondo.

Tra le sezioni di Pitti Uomo, MAKE, la frontiera avanzata dell’artigianato, con la sua rielaborazione creativa delle tradizioni e il confronto continuo del lavoro artigianale con i materiali più diversi. Nella Sala Alfa del Padiglione Centrale, con un layout ideato da Patricia Urquiola, vanno in scena pezzi unici o piccole serie, con una grandissima cura del dettaglio, ma con una sensibilità aggiornata e contemporanea.

Il Padiglione Centrale è il cuore dell’identità del salone, all’insegna della continua evoluzione del menswear e di contaminazioni design. E a ogni edizione reinventa le regole del gioco espositivo, potenziando sempre più la trasversalità della sua offerta, anche attraverso i Pop Up Stores, close up su specifici prodotti di design. All’interno degli spazi curati da Patricia Urquiola, il percorso si sviluppa al Piano Inferiore con collezioni che esprimono una raffinata ricerca sartoriale, riletta in chiave contemporary classic. Al Piano Attico, con importanti esponenti del nuovo classico con texture e lavorazioni esclusive. E poi al Piano Terra attraverso le collezioni di brand come Allegri, Bruno Magli, Cesare Paciotti, Piombo, in un dialogo aperto e trasversale con gli altri mondi di Pitti Uomo.

Infine, non poteva mancare l’attenzione al digitale: a giugno sarà lanciata la nuova versione russa di e-Pitti.com, la fiera digitale che amplia e prolunga la durata della fiera fisica. I buyer certificati da Pitti Immagine potranno così usufruire, per un intero mese dalla chiusura dei saloni, di uno spazio multilingue dove visitare tutti gli stand degli espositori di Pitti Uomo e Pitti W, rivedere le loro collezioni, scoprire nuovi marchi e le tendenze della prossima stagione.

In occasione di Pitti Uomo 84,  al via anche la Polimoda Fashion Week: una maratona della moda in cui sfileranno circa 800 outfit. Sarà inoltre lanciata POLIMODATALENT, la nuova piattaforma web nata per mettere in contatto i più talentuosi studenti diplomati con le aziende. E a Villa Favard una serie di video installazioni metteranno in scena il progetto “Momenting the Memento”, in vista della conferenza IFFTI (International Foundation of Fashion Technology Institutes). E ancora in occasione di Pitti Uomo 84, torna anche Artigiano Contemporaneo. Nella splendida location della Galleria delle Carrozze, a Palazzo Medici Riccardi, martedì 18 giugno andrà in scena “Creations with soul”, sfilata dei migliori capi della manifattura artigianale toscana.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *