di


A Genova i bijoux americani che hanno fatto storia

Il 4 maggio 2010, presso la Passeggiata Libreria Caffè di Genova sarà presentata la collezione di Maria Teresa Cannizzaro ad opera del disegnatore Kenneth Jay Lane. In questa circostanza, gli ospiti saranno invitati alla presentazione che si terrà alle ore 17,00 presso la Passeggiata Libreria Caffé di Genova.

Il tema della presentazione, a cura dell’associazione VintageFashion&Jewelry Club Italia, riguarderà l’ ‘”emigrazione” del significato dei bijoux di fantasia dall’Europa agli Stati Uniti, durante le grandi migrazioni di fine Ottocento e inizio Novecento. La piccola mostra di bijoux di fantasia associata si terrà lo stesso giorno, e rimarrà allestita in quello spazio fino alle ore 21,00.

Oggi i bijoux americani d’epoca sono oggetto di decoro e collezionismo da parte di un numero sempre maggiore di italiani. Ma, se alcuni grandi  nomi come Coro e Trifari sono noti al grande pubblico, resta per lo più sconosciuto il lavoro di migliaia di artigiani, molti dei quali italiani,  per lo più concentrati a Providence nel Rhode Island, che hanno contribuito a fare di questi oggetti uno spicchio del grande “sogno americano”.

Lo scopo di questo evento per l’Associazione Vintage Fashion&Costume Jewelry, il cui Presidente è Maria Teresa Cannizzaro, è dare voce e spazio anche a questi artigiani sconosciuti. Si vuole evidenziare l’aspetto “democratico” del gioiello di fantasia americano, disegnato con un occhio alle linee europee ed uno alle tendenze locali nonché alle esigenze sociali di donne di ogni ceto che se ne adornarono, dalle bellissime e famose attrici di Hollywood alle madri di famiglia dello scorso secolo.

Le ricerche condotte dalla Cannizzaro e dalle sue collaboratrici negli Stati Uniti, in particolare a Providence, Rhode Island, ha individuato gli elementi geografici, storici, culturali che riescono a spiegare perché l’industria americana del bijoux si concentrò proprio a Providence, dove si coagularono una serie di elementi favorevoli. E’ qui infatti che ha studiato il più famoso dei grandi disegnatori di bijoux americani, Kenneth Jay Lane.
Passeggiata Libreria Caffé, Piazza Santa Croce 31, Genova

Foto in apertura
Spilla di Miriam Haskell in legno

In alto a sx
Spilla Chanel, anni quaranta

Spille anni Quaranta del disegnatore Boucher

Fiore di latta 2, anni Sessanta

Spilla di Coro, anni quaranta


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *