di


A Crotone rivive l’antico passato bizantino con una giornata di studi e una mostra di gioielli

Dal 7 al 9 dicembre fitto calendario di iniziative curate dalla cooperativa sociale Gettini di Vitalba e l’associazione Sette Soli

Crotone, fitto il calendario dei tre giorni che la cooperativa sociale Gettini di Vitalba ha organizzato insieme alla associazione Sette Soli dell’archeologa Margherita Corrado in omaggio al passato bizantino dell’area. Dal 7 al 9 dicembre, infatti, avrà luogo una serie di appuntamenti che ruotano intorno al bando per disegnare gioielli ispirati al tema “Quando la Calabria era Oriente. Crotone Bizantina”, lanciato a settembre (c’è ancora qualche giorno di tempo per presentare progetti).

Venerdì 7 dicembre, presso l’Auditorium dell’IIS Pertini-Santoni, giornata di studio dedicata alle tracce orientali disseminate in questa zona della Calabria: dopo i saluti dell’archeologo Francesco A. Cuteri, socio dell’Associazione italiana di Studi Bizantini, si succederanno le relazioni affidate a Vera von Falkenhausen, socio Aisb e già Ordinario di Storia Bizantina e Filologia bizantina (“Crotone, una città portuale nell’Italia meridionale bizantina”); Francesca Martorano, architetto e professore associato di Storia dell’architettura contemporanea e Storia della città e del territorio all’Università Mediterranea di Reggio Calabria (“Crotone e le tracce della fortificazione bizantina. Confronti tra Calabria e Oriente”); Margherita Corrado, archeologo e socio del Comitato permanente per gli incontri di Studi bizantini (“Crotone bizantina: la città e il mare. Qualche suggestione); Alfredo Ruga, archeologo e presidente dell’Istituto di Studi su Cassiodoro e sul Medioevo in Calabria (“La moneta bizantina: produzione e circolazione locale). Alle 12 dibattito con Domenico Minuto, socio del Comitato permanente per gli incontri di Studi bizantini e conclusioni a cura di Francesco A. Cuteri. Ci sarà la premiazione dei progetti migliori, che saranno esposti nei due giorni successivi.

Nel pomeriggio visita al centro storico di Crotone e serata musicale a Palazzo Berlingieri. Proprio Palazzo Berlingieri, palazzo nobiliare risalente al 16esimo secolo, sarà la location dei due giorni seguenti dedicati all’iniziativa, che vedranno anche una esposizione di gioielli ispirati all’oreficeria bizantina realizzati dai maestri orafi Romeo e Lia Ricupero e dall’artista scultore Gaspare Da Brescia. Sabato 8 e domenica 9 si terranno inoltre incontri dedicati al significato delle icone, a laboratori destinati ai più piccoli e a proiezioni dedicati all’arte bizantina come la visita virtuale al Museo “Melissa Palopoli” di Torretta di Crucoli (Crotone), che conserva il maggior numero di reperti proto-bizantini oggi visibile in Calabria, curata da Margherita Corrado.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *