di


2015, Fiera di Vicenza sbarca a Dubai

Siglata una lettera d’intenti con l’organizzatore locale per un nuovo evento. L’annuncio accompagnato da un malinteso con UBM Asia

Dal 2015 Fiera di Vicenza sbarca a Dubai con un nuovo evento orafo ed è botta e risposta tra la Spa di Viale dell’Oreficeria e la UBM Asia. Nell’annunciare la novità, infatti, era stato fatto anche il nome del maggiore player asiatico del settore fieristico, in qualità di competitor del Salone veneto nell’aggiudicazione della nuova rassegna. Il Dubai World Trade Center, organizzatore della principale manifestazione orafa nella regione – l’International Jewellery Week che si è conclusa alcuni giorni fa – avrebbe infatti dichiarato di aver scelto Fiera di Vicenza come partner per un evento di qualità, siglando una nuova lettera d’intenti (le due società, infatti, collaborano ufficialmente già dal maggio 2012) che andrà perfezionata nei dettagli a inizio 2014.  “A Dubai – aveva dichiarato alcuni giorni fa Stefano Stenta, vicepresidente di Fiera di Vicenza, al Corriere del Veneto  -, più che i grandi numeri, hanno ritenuto più interessante il know-how di Vicenza per una manifestazione ben studiata per segmenti e target”.

Non ha tardato ad arrivare la risposta di UBM Asia, che attraverso il proprio Senior Vice President, Wolfram Diener, ha fatto sapere che: “In merito alle dichiarazioni rilasciate dal Dott. Stefano Stenta, Vice Presidente di Fiera Vicenza, e riportate da alcuni quotidiani in merito ad un presunto coinvolgimento di UBM Asia Ltd. circa la gestione di una manifestazione orafa che dovrebbe tenersi a Dubai nel 2015, UBM Asia Ltd., pur osservando con attenzione gli sviluppi del settore Orafo negli Emirati Arabi Uniti e a Dubai, non ha attualmente alcun progetto di sviluppo in quell’area. UBM Asia non intrattiene attualmente alcun contatto commerciale con organizzatori fieristici negli Emirati Arabi Uniti – prosegue la nota – e il suo nome è stato usato in modo improprio dal Dott. Stefano Stenta in quanto non sussiste, da anni, alcun contatto commerciale tra UBM Asia Ltd. e Dubai World Trade Center, organizzatore della Fiera di Dubai; allo stesso tempo UBM Asia è onorata di essere considerato come il “benchmark” dai propri colleghi”.

Fiera di Vicenza, dal canto suo, ha voluto replicare chiarendo che “nell’ambito della trattativa tra le parti in questione, l’organizzatore degli Emirati Arabi ha affermato di avere avuto, recentemente, diversi incontri conoscitivi con alcuni dei più importanti player a livello mondiale di manifestazioni dedicate alla gioielleria tra cui anche UBM Asia. In questo senso e in un contesto di libero mercato è stata riconosciuta a Fiera di Vicenza la competenza distintiva nello sviluppo di un concept espositivo ad alto potenziale e una profonda conoscenza del settore e dei principali target di riferimento, in grado di garantire gli ambiziosi obiettivi di sviluppo progettuale che entrambe le Società si sono posti nella finalizzazione della collaborazione. In tale ambito maggior peso è stato riconosciuto al livello qualitativo dei clienti ed operatori coinvolti, in grado di sviluppare un servizio promozionale e commerciale ad alto valore aggiunto per le aziende del settore della gioielleria che vorranno diventare protagoniste sul bacino geografico di riferimento”.

 


1 commento

  1. Mauro Arati says:

    “Errare humanum est, perseverare autem diabolicum”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *