di


1.618 Sustainable Luxury: a Parigi si parla “green”

Per non rinunciare al lusso e per dare una mano all’ambiente Parigi presenta la seconda edizione di 1.618 Sustainable Luxury, il salone del lusso che thinks pink, alla Cité de la Mode et du Design, dal 29 marzo al 1 aprile. Una risposta concreta alle tante battaglie di chi è alla ricerca di uno sviluppo sostenibile e a quei consumatori sempre più numerosi e sempre più attenti a quello che comprano. Il numero “uno virgola sei uno otto” presente nel suo nome, si riferisce al numero aureo Phi che descrive la proporzione divina nelle composizioni, ovvero l’armonia che esiste tra due elementi apparentemente lontani, come il lusso e la sostenibilità.

Gli esempi vengono dai più grandi, dai nomi che del lusso sono l’icona, come Cartier, tra i primi ad aderire al Conseil pour des pratiques joaillieres responsables, certificando per ogni suo gioiello che i materiali di cui si compongono vengono estratti nel rispetto della natura e dell’uomo. Un salone eco-chic organizzato con il supporto del Ministero della Cultura Francese e del WWF, un evento che fa tendenza perché facultura, informa e dà il buon esempio per incamminarci verso un mondo migliore. Saranno presenti i più svariati settori selezionati con gran rigore da un apposito comitato di esperti. Presenti 60 espositori, tra i quali, a rappresentare l’universo dei gioielli, S.T.Dupont.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *